Fw

Wordpress Creative Developer

Come Non Farsi Fregare da (presunti) Web Designer – Ultima parte

  • Vita Da Freelance
  • -

Oggi concludiamo questa mini guida, per la rubrica vita da freelance, che ho voluto scrivere per chi vuole avere un sito web e vuole evitare fregature.

Non farsi fregare da web designer - template comprati

Queste le puntate precedenti:

Oggi vediamo un ultimo aspetto a cui prestare attenzione, anche se è quello più difficile da individuare, cioè se il nostro web designer fannullone utilizza dei template comprati  ad esempio da theme forest o template monster.

Se il budget per il progetto è basso e il web designer ti comunica che utlizzerà un template comprato bene, non c’è niente di male io farei lo stesso.

La cosa brutta è quando il fannullone ti chiede una cifra consistente e poi ti frega andando a comprare un template.

Accorgersi di questo non è facile, ma se un web designer o la web agency utilizza un metodo di lavoro simile a questo, allora puoi stare abbastanza tranquillo. Dico abbastanza perchè lo stesso uno potrebbe fregarti facendo tutto quello che è indicato, basandosi però sul template comprato.

Se hai dei dubbi in merito puoi anche contattarmi, sarò felice di aiutarti 😉

4 Commenti

  1. Ciao Fede, io trovo molto utile anche questo articolo di Laura de Masi http://goo.gl/E3ovt, che parla dei siti web clonati…

  2. Ciao, bellissima serie di articoli. Quello che mi dispiace è che probabilmente li leggeranno solo gli addetti ai lavori ed i clienti continueranno ad andare dai cattivi webdesigner e sviluppatori cercando il prezzo più basso come si fa al supermercato. L’italia purtroppo, che se ne dicca, non è ancora pronta.
    Che dici?

  3. […] Grazie a questo corso, in 30 giorni imparerai a realizzare un sito web, fatto come si deve e non come fanno quei fannulloni che si spacciano per web designer. […]

  4. […] mi hanno preoccupato, visto che quello di cui ho parlato recentemente nella mini guida su come non fregarsi da presunti web designer coinvolge putroppo anche questi due personaggi […]

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *