Fw

Wordpress Creative Developer

Internet Explorer 6 – Ecco Come Si Comportano I Blogger Italiani e Non

  • Html Css
  • -

IE6 o non IE6 – This is the question: supportare o non supportare ancora il browser più odiato della storia?

Altre volte si è parlato di questo browser nel blog, andando a vedere delle risorse per affrontare al meglio questo browser. Ma ne vale la pena?

Per rispondere meglio alla domanda ho testato con IE Tester e browserlab di adobe i blog italiani e internazionali che più seguo.

Per superare il test, i contenuti e tutte le funzionalità del blog in IE6 devono essere accessibili allo stesso modo degli altri browser.

Ecco cosa è venuto fuori.

I blog che supportano IE6

Tom Stardust

Tomstardust - IE6 Supportato

La soluzione di Tomstardust è la migliore che ho trovato fra tutti i blog che ho testato: non solo IE6 viene supportato, ma si viene anche invitati ad aggiornare il proprio browser, consigliando delle alternative.

Credo che questa soluzione TUTTI la dovrebbero addottare. Bravo Tommaso!

Pikadilly

Pikadilly - IE6 Supportato

Il blog smanettona più famosa del web, supporta a pieni voti Internet Explorer 6. Non c’è alcun commento: si vede che sei una smanettona, molto brava però!

Yes Web Can

Yes Web Can - IE6 Supportato

Ottima la resa di Yes Web Can su IE 6, dove tutti i contenuti sono fruibili senza ostacoli. Bisogna proprio andare a trovare i pelo nell’uovo per trovare qualcosa che non va: ci sono problemi di allineamento nel motore di ricerca; inoltre nei pulsanti di condivisione, essendo delle PNG, non viene mantenuta la trasparenza, dato che IE 6, come ben sai non le supporta.

Francesco Gavello

Francesco Gavello - IE6 Supportato

Anche questo supporta bene IE6: uniche pecche l’immagine del logo, di cui si vede una piccola parte sotto il menu e le barre di scorrimento nella seconda colonna nel menu, che permette di vedere gli articoli in base a diversi criteri.

Blog americani

Per quanto riguarda i blog americani, si distinguono in modo positivo line25, spoongrapshics, 1stwebdesigner, abduzeedo, spyrestudios e van delay design.

I blog che non supportano IE6

Italian Web Design

Italian Web Design - IE6 non supportato

Questo è l’unico altro blog, insieme a tomstardust, che invita l’utente ad aggiornare il browser, dicendo che il blog non è supportato da IE6.

I problemi si riscontrano nel layout, dove la sidebar va a finire sotto i contenuti.

Blographik

Blographik - IE6 non supportato

Anche in Blographik il problema è il layout, con la sidebar di destra che misteriosamente sparisce. Ma non mi stupisco più di tanto: con IE può succedere questo ed altro!

P.V.M Garage

PVM Garage - IE6 non supportato

Nell’home page quasi tutto bene, a parte le trasparenze delle PNG, a cui non è stata pensata un’alternativa dedicata a IE6. Nei singoli articoli, la sidebar non resta a destra ma va in fondo. Nel footer la terza colonna non resta a fianco ma va a capo, per un problema di margini.

Julius Design

JuliusDesign - IE6 non supportato

Il blog presenta diversi problemi con IE6: il sottomenu non cambia (passando con il mouse sopra webdesign, tutorial ecc.); sotto i titoli degli articoli, viene tagliata una parte dell’immagine di sfondo.

Infine anche in questo caso il layout non viene mantenuto, con la sidebar che va a finire sotto, e non di fianco ai contenuti.

Web Fandom

Web Fandom - IE6 non supportato

Un blog dal design rivoluzionario, che però fa a botte con IE 6. Ci sono problemi nel box di ricerca avanzata, dove le 4 aree sono posizionate una sotto l’altra e di conseguenza anche la zona dedicata ai link social trasla più in basso, rendendo il layout confusionario.

Poi ci sono problemi con le PNG, come visto prima in PVM Garage, e nella sidebar. Nel sideblog precisamente ci sono problemi di margini tra le immagini e il testo, come anche nel footer, dove l’ultima colonna va sotto le altre, invece che rimanere a destra.

Your Inspiration Web

Your Inspiration Web - IE6 non supportato

I ragazzi di your inspiration web, da molti considerato il miglior blog di web design in Italia (e io sono fra quelli), non so se a posta o incosapevolmente ma IE 6 proprio non lo digerisce. IE tester addirittura subito sotto il logo e il menu, mostra bello grande il box per iscriversi alla newsletter, che va anche un po’ sopra i contenuti.

Inoltre, anche in questo caso la sidebar va sotto i contenuti, e non rimane a destra.

Blog americani

Anche qui ci sono nomi illustri, come smashing magazine, noupe, six revisions, dove i problemi riguardano anche qui il layout che non viene mantenuto.

Alla luce di questi risultati, credo che le soluzioni che tutti dovremmo addottare sono quelle di Tomstardust e Italian Web Design : supportare totalmente o parzialmente IE 6 invitando l’utente ad aggiornare il proprio browser. Mi ha stupito che solo 2 blogger abbiano pensato di proporre l’aggiornamento. Se tutti lo facessero, IE 6 avrebbe vita breve.

Tu cosa ne pensi? come ti comporti con IE 6? Mi piacerebbe anche avere un’opinione delle persone interessate dall’articolo, per sapere se hanno intenzionalmente voluto supportare o meno Internet Explorer 6.

28 Commenti

  1. Ah, i pulsanti delle tab! 🙂

    Ne ero a conoscenza, ma non ho mai trovato una soluzione “ponte” che potesse soddisfarmi senza modificarne il comportamento del box anche su tutto il resto dei browser. Per fortuna la percentuale di accessi da IE6 è sempre stata minima e tutto sommato non comportava una penalizzazione così eccessiva nella fruizione dei contenuti.

    Personalmente, però, sono sempre più per il “tagliare netto” i ponti con IE6 e seguire l’esempio di Tom lassù in alto. 😉

  2. E basta con sto IE6 !!! meno se ne parla meglio è.

  3. Personalmente mi comporto in maniera diversa dipendentemente dal target di riferimento del sito. Come altri comunque anche io sono per tagliare i ponti con IE6. Diciamo che in ambito aziendale IE6 è ancora molto utilizzato. Osservando l’analitica del mio sito ho sempre visto parecchie visite da questo browser e ho dovuto pensare al suo supporto anche nel mio ultimo restyling. Per quanto riguarda i blog, soprattutto a tema tecnologico ritengo si possa passare oltre. A mio avviso finché questo browser verrà supportato, chi lo utilizza non sentirà mai il bisogno di doverlo aggiornare. E’ ora di dare veramente un taglio netto e comunque abbiamo il nostro da fare anche con IE7 a volte 🙁

  4. Io sono abbastanza categorico I.E.6 deve MORIRE! 😉

  5. @Francesco
    Giusto, nel mio caso ormai la percentuale di utenti che usa IE 6 è davvero bassa. Comunque nel tuo caso quei piccoli problemi non vanno a influenzare la navigazione nel blog quindi pazienza!

    @HARMAN
    Ciao e benvenuto nel blog 😉

    Si vero non se ne può più però ancora non è sparito del tutto. Tu cosa ne pensi? come ti comporti?

    @Gabriele
    Ciao e benvenuto nel blog 😉

    Sono d’accordissimo con te, molto dipende dal target. Ad esempio un sito di ricette avrà probabilmente un target di casalinghe o pensionate che useranno probabilmente computer vecchi ancora con IE6.
    Cosa ne pensi della soluzione di Tom Stardust? pensi di adottarla anche tu?

    @Ennio
    Hehe tutti la pensano così! tu adotti qualche strategia per contribuire alla sua morte?

  6. Ti ringrazio per i complimenti, lavorando alle ultime modifiche al sito ho perso un po’ di tempo per pensare ad una soluzione utile agli utenti di IE6. Spero serva a qualcosa.

    Fortunatamente ormai IE6 è sempre più in calo, su tomstardust.com siamo intorno al 2.5%

  7. @fedeweb
    grazie del benvenuto. E’ la prima volta che commento ma leggo il blog da un pò 🙂
    Beh, c’è da dire che finchè si tratta di casalinghe ci può anche stare, il problema secondo me è la presenza, non indifferente, di questo browser nelle piccole medie imprese italiane.

    La soluzione di Tom Stardust è sicuramente ottima e molto professionale. Un pò contradditoria forse, visto che mostra il sito web in maniera compatibile con IE6 chiedendo di aggiornare il browser. Ritengo diffiicle che chi ancora naviga con IE6 abbia “l’incastro” di aggiornare il browser se non è costretto. Sinceramente sul mio blog personale non ho mai verificato come renda IE6 e non ne sono interessato. Preferisco perdere qualche utente ma contribuire all’uccisione di questo browser 😛

    Se un giorno avrò un blog professionale probabile prenderò in considerazione la cosa. Credo che più sia professionale e più ci siano interessi economici e d’immagine si renda necessario offrire la compatibilità.

    @Ennio concordo pienamente. A volte penso che se i primi designer non avessero inventato gli hack non ci saremmo portati dietro sto browser per così tanti anni. Già è qualcosa che non ci si debba più preoccupare di IE5.5 (fino all’anno scorso io lo facevo 🙁 )

  8. tempo fà ho pubblicato un sito http://www.comprasport.it/ dove mi sono sbattuto e ho perso tipo una giornata per fare un foglio di stile a parte per I.E.6, poi ho fatto in modo che se uno ci entra con I.E.6 in alto a sinistra appare un avviso dove consiglio di aggiornare all’ultima versione di I.E.

    Dopo quella volta ho abbandonato i test su I.E.6, il tempo che si spreca per rendere un sito ben visibile su I.E.6 non viene ripagato.

  9. Grazie Federico, ma voglio precisare che nel mio blog ci sono cose che Ie6 trova attualmente indigeste. 😀

    Ho abbandonato Ie6 da qualche tempo, quindi alcuni dettagli sono poco Ie6 friendly. Quando ho creato la base ho pensato anche all’analfabetismo del suddetto browser, quindi gran parte dell’accrocchio si vede bene, ma alcuni dettagli peccano. 😉

  10. @Tommaso
    La soluzione la adotti anche nei siti per i clienti? se si loro come la prendono?

    @Gabriele
    Si in effetti forse la soluzione migliore in assoluto è quella di “fregarsene di IE6” dando però la possibilità all’utente di aggiornare il proprio browser. Come dici tu, tutto dipende dal target di utenti.

    Interessante lo spunto sugli hack. Non ci avevo mai pensato. Qui può nascere un nuovo dibattito. Chissà quale sarebbe la situazione ora senza gli hack (per le png,css3,ecc.)

    @Ennio
    E come ti comporti con il sito per un cliente? Immagino che lo metti in chiaro fin da subito che non supporterà IE6: come la prende il cliente?

    @Pikadilly
    Certo Francesca, però nel complesso direi che si vede piuttosto bene anche con quella specie di browser. 😉

  11. YIW magari lo fa “a posta” ma in genere lo si fa “apposta” 😛

    Comunque ciao, anch’io ti seguo da un pò ma non ti ho mai scritto… Ottimo articolo, utile decisamente, anche se, in effetti, anche io snobbo un pò (forse troppo) IE6. Probabilmente per pura pigrizia 😛

    Un saluto,
    ciao!

  12. hai dimenticato me.eheh, io sono compatibile yuhuuuuuuuuuu

  13. Diciamo che il target dei miei clienti e dei miei lavori non è molto alto, faccio per lo più minisiti o siti statici tranne qualche rara eccezione per cui non mi preoccupo più di tanto di mettere in risalto il problema I.E.6 anche perchè la maggior parte della gente per cui lavoro non sa neanche il significato della parola browser ;).

    Ne approfitto poi per porre un altra domanda se possibile, chissà magari potresti dedicarci un altro articolo. La question è la seguente:

    Qual’è la risoluzione dello sdhermo minima dei vostri progetti, io ad esempio imposto i miei lavori per un risoluzione minima di 1024×768 per cui il contenitore principale ha una larghezza massima di 980px. Ma visto il continuo aumentare delle risoluzioni ha ancora senso sviluppare per il 1024×768?

  14. @ennio
    io ultimamente ho quasi eliminato la risoluzione a 800px (salvo per progetti specifici che richiedano accessibilità o layout fluidi). Il fatto che gli schermi ultimamente abbiano risoluzioni sempre più grandi non credo debba condizionare più di tanto i siti web. Molti professionisti e non utilizzano schermi grandi solo per avere più spazio di lavoro, ma la finestra del browser viene tenuta sempre a una larghezza che consenta una corretta visualizzazione dei siti web. Non credo ci siano molte persone disposte a vedere un sito a 1600px di larghezza (soprattutto se progettato a 980px). La risoluzione di 1024 ritengo sia ancora da rispettare poiché moltissimi monitor hanno ancora questa risoluzione.

  15. @Fedeweb: tieni presente che non lavoro da freelancer da diverso tempo, quasi tutti i lavori che realizzo adesso devono ancora essere compatibili con IE6, a parte rare eccezioni.

    Se lavorassi autonomamente, probabilmente proporrei al cliente di inserire un avviso e mantenere la leggibilità dei contenuti (senza curare troppo i dettagli).

  16. @Cifra WM
    Ciao Cifra e benvenuto nel blog 😉

    Fai bene a snobbarlo! tutti dovremmo farlo, però magari con un po’ di stile, come ha fatto Tommaso.
    Come si diceva nei commenti precedenti, molto dipende anche dal target di utenza del sito. Per dirti io avrò circa l’1% di utenti che usano IE6 😉

    @Ennio
    Ti ha già risposto ottimamente Gabriele. La risoluzione da cui partire per i nostri progetti è 1024×768.

    In questo modo non discrimini nessuno. Io tendo a fare i siti larghi sempre sui 960 pixel, che credo sia ormai diventato quasi uno standard.

    @Tommaso
    Si mi sembra la soluzione migliore. Grazie per il tuo contributo! 😉

  17. ciao fede, grazie intanto per le bellissime parole che ci hai rivolto, ne siamo onorati 🙂

    Per quanto riguarda ie6 abbiamo volutamente smesso di supportalo ormai da tempo, sul nostro blog le visite da ie6 sono ridotte da diversi mesi allo 0,8% delle visite totali. Credo sia inutile continuare a perdere tempo nel supporto di un browser che non viene utilizzato da neanche l’1% dei nostri visitatori. Il tempo oggi è prezioso, preferiamo investirlo sperimentando le nuove funzionalità 🙂

  18. […] Ma ne vale la pena? Per rispondere meglio alla domanda ho testato con IE Tester e […]… Vai alla Fonte dell’Articolo Nessun tag per questo […]

  19. Ciao Fede
    Grazie per avermi inserito nella lista e menomale va me la sono cavata 😀
    All’inizio della mia avventura tenevo molto alla resa anche su IE6 poi quando ho deciso che dovevo cambiare layout ho smesso.
    A breve sarà online il nuovo layout e come già faccio per i miei clienti sto pensando di adottare la soluzione di far visualizzare una versione testuale del blog e pochi fronzoli indispensabili tipo loghi e immagini necessari e l’impaginazione ( per questo mi basta il css di 960 grid) e un messaggio dove avviso l’utente che se vuole sfruttare a pieno le potenzialità del mio blog e del web in generale deve aggiornare il browser

    Come la vedete come soluzione?

  20. @nando
    Ciao nando! i complimenti ve li meritate tutti!

    Per quanto riguarda IE6 fate benissimo! e tra le righe hai detto una cosa importantissima che tutti dovremmo metterci in testa: non guardiamo più al passato, sbattendo la testa su un browser ormai obsoleto, ma guardiamo al futuro studiando e sperimentando le nuove funzionalità che piano piano stanno nascendo!

    @yesWebCan
    Ciao Salvatore e benvenuto nel blog, è un onore averti fra i commentatori 😉

    La tua soluzione mi sembra quella migliore in assoluto: quindi vorresti fare una cosa simile a quella di Tommaso, garantendo però solo le funzionalità base del sito giusto? In che modo suggeriresti all’utente di aggiornare il suo browser?

  21. @yesWEBcan
    trovo la tua soluzione la migliore, così come dice Federico. Fondamentalmente è un pò ciò che si faceva fino a un anno fa (almeno per me) con IE5.5: si garantiva solo una visione testuale dei contenuti e poco altro. Questo approccio mi piace molto. Offre comunque compatibilità, invita gli utenti ad aggiornarsi, ma non mostra loro un contesto grafico o di altri elementi, inducendoli così ancora di più ad aggiornare il browser.

  22. Ciao Fede
    Grazie è un piacere per me essere tra i tuoi commentatori 😀
    Esatto la mia soluzione è molto simile a quella di Tommaso ma a differenza sua garantirei solo le funzionalità base (ma proprio base all’utente).
    Il messaggio è praticamente identito a quello di Tom testo nero su sfondo giallo sull’header della pagina
    Ho già sperimentato la cosa con un cliente e sembra una buona soluzione (non lascio il link perchè non vorrei sembrare uno spammer)
    Comunque Gabriele ha descritto perfettamente la mia soluzione (mia perchè l’ho segnalata io non che l’abbia inventata :D) Sono felice che vi piaccia

  23. Grazie per aver fatto i test! 😉
    Giustamente si spacca tutto, ma è anche vero che non ho fatto nulla per correggerli.
    Provvedo ad inserire una bella schermata bianca dove verranno suggeriti diversi browser per i diversi sistemi operativi, bloccando la visualizzazione del sito a versioni sotto la 7.

    PERDERE VISITE?

    Preferisco impossibilitare la navigazione all’utente presentandogli una rosa di browser sensibilizzandolo al tema, piuttosto che avere pochi click in più.

    Grazie Fede
    Un abbraccio!
    A presto

  24. Ciao Alberto!

    Bravo! mi piace come soluzione, ancora più drastica di quello di Salvatore, ma pur sempre efficace. Hai una percentuale alta di visitatori provenienti da IE6?

  25. Decisamente no …
    Nel dubbio ho anche aggiunto IE7 che sono ancora meno di quelli di IE6.

    Calcola che:
    il 48% dei miei visitatori usa Firefox
    il 22% Safari
    il 17% Google
    il 6% altri browser
    la parte restante Explorer.

    A presto! 😉

  26. Grazie per i dati, che sono in linea con i miei e penso con il resto dei blog che di parlano di certe tipologie di argomenti.

    Ciao!

  27. […] settembre, 2010 Pubblicato da fedeweb | Vai ai commenti | Lascia un commento Condividi Ultimamente si è parlato molto, forse anche troppo di Internet Explorer 6, con lo scopo di trovare una soluzione definitiva e […]

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *