Fw

Wordpress Creative Developer

Vita Da Freelance: Cosa fare quando il Lavoro diventa Troppo

  • Vita Da Freelance
  • -

Tutto o Niente. Chi vive da freelance sa bene cosa intendo.

Ogni freelance ha dei momenti in cui c’è poco lavoro, altri in cui neanche farlo apposta arrivano richieste da ogni dove e di ogni tipo, tutte nello stesso istante.

Vita da Freelance - Una scelta inaspettata

Prima di raccontarti quello che mi è successo di recente, voglio ricordarti una cosa:

L’importante non è quanto lavoro fai, ma come lo fai. Tutte le scelte che andrai a fare devono portare a un obiettivo: godere della vita e trovare il giusto equilibrio.

Tenendo bene in mente questo “mantra”, voglio raccontarti quanto è successo nell’ultimo mese. Tranquillo non è una storia lunga 😉

La situazione.

Sono due anni ormai che lavoro come freelance e come tutti ho avuto alti e bassi.

Ma in questi due anni non mi è mai capitato come ora di collaborare con tante agenzie e tutte di qualità, con le quali mi trovo bene e che pagano il giusto compenso. Una rarità.

Tu dirai: e dove sta il problema?

Stress, stress e ancora stress: rischi di cadere dalle scale, ti toccano e salti come una molla, non hai un attimo di respiro.

Mentre stai facendo un lavoro, ti arrivano su Skype messaggi da chiunque di continuo, che vogliono sapere quando sarà pronto il lavoro, se c’è già qualcosa da poter vedere e tu sei li, impotente che non sai più dove sbattere la testa.

E ti ritrovi con una scelta da fare: perchè come dicevo prima bisogna godersi la vita.

La scelta.

Le opzioni sono tre:

  1. Continuare a seguire da solo tutte le agenzie con il rischio di abbassare la qualità del lavoro e di perdere di conseguenza delle collaborazioni;
  2. Non seguire più delle agenzie, perdendo dei guadagni sicuri e costanti;
  3. Trovare un collaboratore con il quale dividermi il lavoro.

La scelta è ricaduta per forza di cose sulla terza opzione che mi porta tre vantaggi:

  1. mantengo alta la qualità dei lavori;
  2. ho delle consegne dei lavori più rapide;
  3. non perdo dei guadagni sicuri.

Dove trovare un collaboratore.

E qui si pone un’altra questione: dove trovo un collaboratore valido che mi garantisca una qualità elevata del lavoro?

Io ho chiesto prima di tutto a persone che già conoscevo in rete e ho avuto subito dei riscontri positivi.

Posso consigliarti di cercare su Crebs.it, oppure in questo documento creato da Giuliano Ambrosio per il gruppo Italian Freelance. Se conosci altri siti dove trovare collaboratori non esitare a segnalarmeli nei commenti 😉

Conclusioni

Ora hai capito perchè ultimamente ho scritto così poco su Fedeweb e sopratutto come sto cercando di risolvere una situazione per me nuova e inaspettata.

E sempre con una frase in testa: bisogna godersi la vita.

6 Commenti

  1. Perchè non prendi sotto di te un stagista? Un giovane che magari sarebbe ben felice di lavorare con te.

    • Ciao Alin e benvenuto nel blog 😉

      Il discorso è che in questo momento ho bisogno di persone già formate ed esperte.

      Con uno stagista dovrei dedicargli del tempo, che purtroppo ora non ho.

      Grazie comunque per il suggerimento!

  2. Non conoscevo le risorse da te segnalate nel post. Grazie.

    Se conoscessi meglio l’inglese e riuscissi a non cadere in catalessi dopo la mezzanotte, utilizzerei sicuramente

    http://www.freelancer.com/
    https://www.elance.com/
    https://www.odesk.com/

    Tu hai mai lavorato con qualcuno all’estero? Conosco dei colleghi che hanno fatto degli “affari”… effetti della globalizzazione 🙂

    • Ciao Alessandro e scusa per il ritardo nella risposta.

      Grazie per i siti segnalati. No per ora non mai lavorato con nessuno all’estero..

  3. pensami se hai lavoro che ti avanza! ahahah bravo :*

  4. Buongiorno a tutti, lavoro per una piattaforma per startups, entrepreneurs e nomadi digitali chiamata Tasktilldone. Abbiamo appena lanciato la versione web dell’app Tasktilldone (disponibile per Ios e Android) e siamo alla ricerca di freelancer (traduttori, webmaster, online marketing etc.) interessati ad offrire le proprie skills o startup che intendono dare in outsourcing alcuni servizi. Per maggiori informazioni visitare il sito:
    http://bit.ly/1TU0CAl
    Rimango a disposizione per qualsiasi informazione.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *