Fw

Wordpress Creative Developer

Vivere da Freelance…a Londra

  • Vita Da Freelance
  • -

google-campus

Caro diario… C’era una volta… Ahhh come diavolo si comincia un articolo? Sisi lo so, sono un po’ arruginito.

Anyway (qualcosa di inglese l’ho imparato eh!), finalmente ho trovato un po’ di tempo per raccontarti com’è la vita da freelance a Londra.

Si mi sono “trasferito” a Londra. Intanto per due mesi, poi si vedrà.

Sono venuto nella città delle startup, della tecnologia, dell’innovazione per eccellenza (in Europa).

In questi mesi ho capito una cosa: se sei uno sviluppatore frontend, backend, iOS (insomma hai capito) sarà impossibile per te non trovare lavoro.

I motivi essenzialmente sono due: Google Campus e meetup.

Google Campus

Il paradiso. Un luogo dove ogni giorno puoi incontrare freelance e startup e avere delle potenziali collaborazioni (come è successo a me, ma questa è un’altra storia).

Dimenticavo: non devi pagare nulla, basta registrarsi e hai accesso al cafè bar dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 con wifi gratis! Ripeto gratis!

Suggerimento: cambia posto ogni giorno e chiedi a chi ti sta vicino consigli sul lavoro che stai facendo. In questo modo ho conosciuto la startup per la quale sto lavorando ora.

campus-working

Meetup

I meetup sono degli eventi monotematici che si svolgono ogni giorno nei pub, nel Google Campus, ovunque.

Sei uno sviluppatore WordPress? Una volta al mese c’è il meetup dedicato a WordPress (con pizza e birra gratis). Sei alla ricerca di un developer o di un designer? Ogni due settimane c’è il meetup DevMeetDesign. Questi sono solo due esempi. E molti sono gratis.

Suggerimento: vai nel sito, scarica l’app, segnala i tuoi interessi, partecipa a più meetup possibili.

Ok, ma Londra è costosa, il cibo fa schifo…

Si Londra è la città più costosa al mondo. Ma è anche la città dove uno sviluppatore ha forse lo stipendio più alto in assoluto.

Mi sono stati proposti lavori a 350/400 sterline al giorno.

Per il cibo, niente di più falso: trovi quello che vuoi (che buona l’anguria!).

Io sto mangiando bene o male le stesse cose che mangio in Italia. E la varietà di cibo che trovate nei supermercati è incredibile: indiano, spagnolo, messicano, giapponese, di tutto!

E poi, c’è lei. Ho un appuntamento speciale con lei ogni sabato. La pie!

cibo

E l’Italia?

Mi manca. Si, mi mancano la mia ragazza, i genitori, i nonni, gli amici, il mio appartamento, la tranquillità. E infatti ci torno il 28 settembre.

Ma non ho intenzione di restarci a lungo. Venendo qui a Londra, mi sono reso conto ancora di più che l’Italia è un paese arretrato sotto tanti punti di vista e senza futuro (almeno per un bel po’ di anni).

Conclusioni

Vieni a Londra 🙂

Prova a venire qui per un periodo e ti renderai conto di cosa ti sei perso in questi anni.

Io onestamente ancora non so cosa farò il prossimo anno. L’unica certezza è che uscirò dal regime dei minimi. Saranno mesi di lunghe riflessioni.

See you later!

16 Commenti

  1. Bel racconto! Qui nella mia città non ci sono i bar con wifi. Quando i balneari erano aperti potevi usare la loro rete. Ma per un freelance che vuole fare due righe di codice con un caffè bisogna andare da un altra parte!

    Quanto paghi l’affitto?

    • Grazie Adriano.

      Si questo posto è magnifico. Non sono in affitto ma ho preso una camera con airbnb.

      In generale per gli affitti, in zona 2, dovresti “cavartela” con 1200/1300 sterline al mese.

      • Ovviamente il prezzo dipende da cosa cerchi ma una stanza in zona 1 (non per uno short let) la trovi a partire da ~800£

      • Gli affitti non sono così alti, 1200-1300 è il prezzo di un monolocale in zona 2 non di una stanza.
        Con 800 prendi una stanza in una bella casa zona Old Street (dove si trova il google campus).

  2. Concordo pienamente e ti Auguro di trovare cio che cerchi (anche se non sai bene cosa sia… 🙂 a Londra ma anche altrove… ho avuto la possibilità di viaggiare un po per la lovoro e per piacere negli ultimi anni e mi sono resa conto di quanto siamo arretrati in Italia e di quanto la gente non se ne renda nemmeno conto….

    • Grazie per il tuo commento Manuela.

      In realtà sono venuto qui senza cercare nulla in particolare. Tutto è accaduto, e sta accadendo, in modo naturale.

  3. Un vero paradiso insomma!
    Che tu sappia vale lo stesso per i designer? Davvero è impossibile non trovare lavoro?
    Se è così prima o poi ci vado anch’io!
    Da quello che sento in genere chi se ne va da questo paese difficilmente torna indietro 😀

    • Ciao Letizia,

      da quello che ho potuto vedere forse c’è più esigenza di sviluppatori, ma sicuramente troveresti lavoro anche come designer.

      L’unico consiglio che posso darti è quello di provarci. Vieni qui magari per un mese, un mese e mezzo e vedi cosa succede. L’importante secondo me è venire qui senza “forzare” la mano.

      Ma se partecipi ai meetup e vieni a lavorare al campus, sono sicuro che troverai lavoro.

  4. Ti stimo!

  5. Grazie per la condivisione della tua esperienza!
    Anche io stavo pensando di fare un breve periodo a Londra così per vedere intanto come gira la ruota 😉

  6. I lavori da 350-400 sterline al giorno ci sono ma sono lordi e non direttamente accessibili (devi fare il contractor o andare sotto un’umbrella company, ed entrambe le soluzioni hanno dei costi). In ogni caso, le tasse non sono alte e guadagni abbastanza bene (ci sono varie offerte per 500 al giorno e qualcuna sopra)

    In generale, con uno stipendio da sviluppatore vivi bene a Londra. Direi che da 1700 al mese vivi bene e in zona centrale.

    Per quanto riguarda un lavoro da designer direi che è più o meno lo stesso, io consiglio di darsi 2 mesi per provare.

  7. Anche io a gennaio esco dal regime dei minimi, solo che resto (ahimè) in Italia…
    Un consiglio: visto che ci sei, crea una LTD a Londra!

  8. Grande Fede!!! 🙂
    Se penso agli albori del tuo blog….caspita quanta strada che hai fatto! 🙂

    Concordo con Marco Dedo, vai a Londra, fai una LTD e…ricordati di me!
    Che da neo-startupper made in Italy, posso già dire che in questo paese dei cachi, più ci metti entusiasmo, passione e voglia di fare, più ti ‘ammazzano’ sotto tutti i punti di vista (burocrazia, lungaggini, fisco, ecc….)
    Ma io non mollo, anche perché ho appena cominciato! 😀

    Magari un giorno faremo una joint-venture!

    (Poi mi spieghi che ci fai a San Giovanni 😉 )

    un abbraccio Fede!

  9. Londra! Realtà lontana anni luce da quella italiana. Per fortuna che gli italiani riescono ad avere successo anche all’estero.

  10. Ciao Federico,
    non sei il primo che sento lodare Londra per quanto riguarda le possibilità per sviluppatori (in particolare iOS appunto). Al primo che senti pensi sia un caso, ma dopo tutti questi pareri positivi deve essere proprio vero.
    Grazie per aver condiviso la tua esperienza!

  11. http://apkdownloads.net/lolnexus/
    It is a great article. You will surely like this also because it is a great stuff, yeah it’s give us lots of interest and pleasure I have enjoyed reading many of the articles and posts contained on the website, keep up the good work and hope to read some more interesting content in the future

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *